Tutte le sentenze

La presente sezione raccoglie alcune massime giurisprudenziali, in liti in cui è stato parte il nostro studio legale, considerate di particolare interesse. In ogni massima le parti virgolettate riguardano estratti di sentenza, mentre per la parte restante trattasi di commento redazionale.

Consigliere Comunale – Impugnazione delibera Consiliare – Lesione delle prerogative del Consigliere – necessità – convocazione del Consiglio Comunale sottoscritta dal Vice-Sindaco non consigliere - legittimità

25.11.2020 TAR Marche – Sent. 686/2020 – Pres. Morri - Est. Capitanio

30/11/2020 per l'annullamento previa incidentale sospensiva, - dell’avviso di convocazione del Consiglio Comunale (omissis) per la seduta del (omissis), nonché di tutte le delibere nella medesima seduta approvate … (omissis) … per illegittimità derivata, rispetto alla ritenuta illegittima convocazione del Consiglio Comunale del 30.7.2019 in cui si è approvato l’assestamento di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2019-2021, ivi comprese le connesse e conseguenti delibere di Giunta Comunale che hanno trovato presupposto negli atti deliberativi sopra indicati, e, in parte qua, il regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari del Comune di V. (omissis) … … “FATTO e DIRITTO 1. I ricorrenti, nella spiegata veste di esponenti della minoranza nell’ambito del Consiglio Comunale di V, hanno impugnato, con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, tutti...

Farmacie – Revisione della programmazione territoriale – Delibera di conferma o di convalida – Distinzione e diversa natura – Art. 1 e 2 L. 475/1968 – Finalità miglioramento in generale della accessibilità alla assistenza – Farmaceutica – Discrezionalità della P.A. – Sussiste – Specificità della var

2.11.2020 Consiglio di Stato Sez. III – Sent. n. 6750/2020 Pres. Lipari Est. De Berardinis

02/11/2020 … per la riforma della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche, Sezione Prima, n. 479/2019 dell’11 luglio 2019, resa tra le parti e non notificata, con cui, disposta la riunione del ricorso R.G. n. 444/2018, proposto avverso la deliberazione della Giunta Comunale di X n. 195 del 17 luglio 2018, avente ad oggetto revisione della programmazione territoriale (ex pianta organica) delle farmacie, con il ricorso R.G. n. 567/2018, proposto avverso la deliberazione della Giunta Comunale di X n. 279 del 2 novembre 2018, avente ad oggetto la conferma della precedente, i due ricorsi riuniti sono stati respinti. (omissis) … “FATTO L’odierna appellante, “Farmacia di A”, espone che con deliberazione n. 195 del 17 luglio 2018, adottata su istanza della “Farmacia B” volta ad ottenere la modifica del perimetro del suo comparto al fine di ricomprendervi un edificio in cui intendeva trasferire la sua attività, la Giunta Comunale...

Ausiliare del giudice – Stimatore – Compenso – Valutazione aziende e società – Criteri di liquidazione - Fattispecie

30.10.2020 Tribunale Pesaro - Ordinanza Pres. Est. Fanuli

30/10/2020 … “Il Presidente, a scioglimento della riserva, osserva quanto segue: Parte ricorrente lamenta l’eccessiva liquidazione del compenso allo stimatore (attuale resistente) nominato dal G.E. e l’eccessivo importo delle “spese” rimborsate allo stesso relative al compenso dell’ausiliario geometra; chiede, inoltre, che il compenso sia posto a carico, in solido, anche dell’intervenuto. Va anzitutto rilevata la palese inammissibilità della pretesa avanzata dal ricorrente nei confronti del X, per le ragioni dallo stesso evidenziate. Il fatto che all’udienza di discussione il ricorrente abbia rinunziato alla domanda nei confronti del predetto non lo esime dal rimborsargli le spese di lite, che vanno liquidate in misura contenuta, proprio alla luce di detta rinunzia. Esaminando il merito dell’opposizione, appaiono infondate e comunque non pertinenti le censure relative alla emissione del decreto di liquidazione de plano (non essendo...

Sanzione pecuniaria ex art. 15 L. 1497/1939 – Trasmissibilità agli eredi – Procedimento amministrativo – morte della ricorrente – art. 300 c.p.c. - applicabilità.

30.10.2020 Consiglio di Stato Sez. II – Sentenza n. 6678/2020 Pres. Scanderberg Rel. Altavista

30/10/2020 (Omissis) … “FATTO E DIRITTO Con il presente atto di appello la signora X ha impugnato la sentenza del Tribunale amministrativo regionale delle Marche n. 3396 del 2010, che ha respinto il ricorso proposto avverso il provvedimento del Sindaco del Comune di M del 20 febbraio 1990 di irrogazione della sanzione pecuniaria, ai sensi dell’art. 15 della legge n. 1497 del 1939, pari a lire, per la realizzazione di lavori in difformità dalla concessione edilizia n. 210 del 10 ottobre 1988, rilasciata per ristrutturazione con variazione di destinazione in civile abitazione di due fabbricati siti, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Il provvedimento di irrogazione della sanzione pecuniaria era stato preceduto da sopralluoghi della Polizia municipale del 6 e 20 marzo 1989, che avevano rilevato l’ampliamento di volumi interrati, seminterrati e sbancamenti di terra in difformità dalla concessione, per cui era stata emessa ordinanza di demolizione il 5 aprile...

Incidente stradale – Concorso di colpa dell’investito – rilevanza - criteri – danno immateriale liquidato ai congiunti della vittima deceduta.

29.10.2020 – Corte App. Ancona – Sent. 1128/2020 Pres. Formiconi Est. Bora

29/10/2020 (omissis) … “RAGIONI DI FATTO E DI DIRITTO DELLA DECISIONE 1-) Gli attori, odierni appellati – A, B, C, D, E, F, G, H - hanno citato innanzi al Tribunale di Pesaro V, Z e la Società Assicuratrice al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti in seguito al decesso del loro congiunto, I, verificatosi a causa delle gravi lesioni riportate dal medesimo in occasione dell’incidente stradale avvenuto il 22.8.2009, nel comune di Pesaro; con la sentenza n. 150/2014 il Tribunale adito, all’esito della attività istruttoria consistita nella produzione di documenti e nell’espletamento di CTU e di prova orale, ha dichiarato la esclusiva responsabilità, nella causazione del sinistro, di V, conducente del veicolo di proprietà di S, assicurato con la Compagnia Assicuratrice, e ha condannato i convenuti in solido al risarcimento dei danni nonché alla refusione delle spese di lite in favore degli attori. Ha proposto appello avverso...

Concessione di servizi – Bar – Ristoro museale – Prosecuzione in via di fatto dopo la scadenza – Irrilevanza sulla giurisdizione del G.A. – Azione di accertamento – Fattispecie - Ammissibilità

27.10.2020 TAR Marche – Sent. 627/2020 – Pres. Conti - Est. Capitanio

27/10/2020 (omissis) … “per l’accertamento previa adozione delle ritenute opportune misure cautelari, della scadenza della concessione del servizio di gestione del bar all'interno del Museo X fissata per il 31 dicembre 2020, come da contratto del 1° gennaio 2015, con conseguente declaratoria del diritto della Fondazione medesima di ottenere i locali liberi da persone e cose alla suddetta scadenza, come da nota del 29 giugno 2019 omissis.   FATTO e DIRITTO 1. La Fondazione ricorrente (i cui soci sono il Comune di M, oggi Comune di C, la Provincia di P, il Comune di A, la Comunità Montana Zona B, il Comune di D e la Fondazione Cassa di Risparmio di E) agisce in questa sede per conseguire la declaratoria della scadenza, alla data del 31 dicembre 2020, della concessione-contratto in essere con la sig.ra V ed avente ad oggetto la gestione del bar ubicato all’interno del Museo X. 2. In punto di fatto, la Fondazione espone quanto segue: - essa ricorrente, nata per...

© Artistiko Web Agency